Il Tirreno è un teatro che evoca mille incontri. Le memorie storiche si intrecciano con gli scenari naturali, imprimendo tutto intorno visioni da recuperare, una pedalata alla volta.

slide 1
Ciclabile fiori
Massa pisa
pisa livorno
livorno cecina
cecina campiglia
campiglia follonica
follonica grosseto
grosseto orbetello
orbetello capalbios
tarquinia civitavecchia
palidoro roma
previous arrowprevious arrow
next arrownext arrow
Shadow

(le tappe pedalando lungo il Tirreno)

In Italia abbiamo un patrimonio di meraviglie unico nel mondo…. che però, in assenza di narrazioni, prima ancora che infrastrutture, rimane isolato, abbandonato, a rischio speculazione. Da noi infatti, chi si avventura in bici  su percorsi a lungo raggio, spesso si confronta con uno scenario frammentato e disconnesso.  I tratti già pedalabili,  se esclusi da una visione d’insieme, finiscono quindi per risultare attrattivi solo localmente. Senza reti, servizi e riferimenti, il turismo in bici si muove altrove, anche a malincuore.

Per fortuna, si può già fare cicloturismo pedalando l’esistente, senza attendere l’inaugurazione delle autorità.  A patto di trovare informazioni concrete ed obiettive.

Una panoramica proveremo ad abbozzarla noi. Dal basso. Almeno per la futura ciclovia da Ventimiglia a Roma (… e oltre), in attesa di un sito ufficiale che ci lasci liberi di pedalare.

slide 1
spiagge
fari e torri
pinete
zone umide
promontori
miniere
bonifiche
energie
previous arrowprevious arrow
next arrownext arrow
Shadow

Spiagge, fari, pinete, zone umide, promontori, miniere, …. quante storie siete pronti ad ascoltare,  seguendo il mare e i suoi tematismi?

In questo sito, nella visione di insieme Tirrenica360   abbiamo cominciato a raccontare i tratti già pedalabili, confezionati imponendoci alcuni criteri di base.

(visione di insieme Tirrenica360)

Li abbiamo sequenziati in tappe, accompagnati da un PassaPorto, divisi per regione, immaginati in proposte di un giorno, un weekend, una vacanza intera, agganciati alle stazioni ferroviarie, raccolti in percorsi tematici, arricchiti di letture, classificati per difficoltà crescente in verdi, gialli e rossi. Abbiamo pensato anche alle famiglie, perché  le transizioni culturali che invochiamo per l’Italia, vanno impostate a partire dalle nuove generazioni.

Facciamo crescere insieme il CicloTurismo sul Tirreno.  Le amministrazioni non vedono le potenzialità della CicloVia? Mostriamo loro il contrario. Siamo cittadini e CicloTuristi come voi. Niente di più, niente di meno.

(qualche scatto pedalando lungo il Tirreno)

Soltanto chi ha viaggiato per mare fra il tramontar della luna e il nascer del sole può aver sentito la gioia divina dell’imminente nuovo giorno. Il respiro continuo del mare che sale dall’irrequieto e vivo elemento, ha in sè il fremito primordiale della creazione.

Perchè mai il mare sveglia in noi, anche visto in lontananza, o sentito nel ritmico palpito delle sue onde dalla riva, un desiderio così profondo, ansioso ed ignoto, come nemmeno le cime delle Alpi sanno svegliare?

Forse perché questo nostro piccolo io colle sue piccole necessità e la coscienza della natura, destata per un attimo, si trovano in immediato contatto coll’Infinito e l’Eterno, con ciò che non ha storia, nè tempo, nè limiti, nè forma. (Ferdinand Gregorovius, Passeggiate per l’Italia)

(Agro Pontino, dalla collezione fotosferica Tirrenica360... )